31 MARZO
ore 18.00
WOP
Quando gli italiani erano WithOutPassport

Spettacolo scritto diretto e interpretato da: Oriana Fiumicino
Musiche di: Roberto Pentassuglia

Percussioni e Sand artist Donatello Pentassuglia 
Genere: Teatro di narrazione


Sinossi: Il testo si ispira alla vera storia di Maria Petrucci, emigrata da un generico sud d’Italia in America, nei primi anni del ‘900. Lo spettacolo racconta del viaggio stremante che milioni di italiani hanno affrontato per raggiungere l'America. La voce narrante è quella di Maria, che guida lo spettatore prima su una nave carica di povera gente ricca solo di sogni e aspettative per un futuro migliore, poi a New York terra di transito per chi come lei ha già un biglietto e un posto di lavoro in Colorado. Maria infatti, insieme al marito Tommaso, si trasferiscono a Ludlow, dove l’uomo lavora come minatore per la Colorado Fuel and Iron di proprietà di Rockefeller Jr. La protagonista racconta la dura vita nelle miniere, le difficili condizioni economiche e lo sfruttamento degli emigranti. Gli italiani sono letteralmente taglieggiati dalla società mineraria che impone loro bassi salari, nessun risarcimento in caso di infortunio o di morte, nessuna assistenza sanitaria in caso di malattia provocata dallo stesso lavoro in miniera. In particolare la voce narrante racconta quello che viene comunemente definito “il massacro di Ludlow” e di cui Maria Petrucci è stata tragicamente protagonista. Nell’aprile del 1914, a seguito di un grande sciopero durato nove mesi e che aveva l’obiettivo di migliorare le precarie condizioni di oltre 11.000 lavoratori in tutto lo stato del Colorado, le guardie, assoldate dal magnate americano Rockfeller Jr., aprono il fuoco nella tendopoli di Ludlow dove vivevano centinaia di minatori con le loro famiglie. Nel massacro persero la vita 26 persone di cui 11 erano bambini, tra quest'ultimi anche i tre figli di Maria a e Tommaso Petrucci, rimasti soffocati in una buca in cui avevano trovato rifugio.
Informazioni: La durata è di circa 50'. La narrazione si avvale delle musiche originali eseguite dal vivo dal chitarrista Roberto Pentassuglia.


Biglietto intero 12 euro
Biglietto ridotto 9 euro
Tessera semestrale 3 euro


18-19 APRILE
ore 20.30
"IDIOTS of AMERICA"
Scritto e Diretto da Nicolas Paccaloni
Direzione Musicale: Tecla Zorzi

<<Don't wanna be an American idiot!>>
Così si apre il musical "Idiots of America".
Così iniziano le avventure dei tre protagonisti Johnny, Will e Tunny.
Stanchi della vita monotona e apatica della periferia Americana i tre ragazzi, amici da una vita, decidono di partire per la città sperando in una svolta, ma il destino ha altro in serbo per loro e, in questo caso, il destino si chiama St. Jimmy: la rappresentazione delle loro paure.
In un susseguirsi di disavventure, i tre ragazzi dovranno trovare la forza interiore per combattere e vincere le proprie debolezze.
Sulle note del celeberrimo album dei Green Day "AMERICAN IDIOTS" e con le musiche dal vivo, "Idiots Of America" accompagnerà lo spettatore in uno spaccato di vita di strada di tre giovani adolescenti con i loro vizi e le loro virtù.


Biglietto intero 12 euro
Biglietto ridotto 9 euro
Tessera semestrale 3 euro

Sottocategorie