18 E 19 DICEMBRE
ore 20.30
ROMA CRIMINALE
Fatti & misfatti di una Banda
Di Antonio Turco e Salvatore Buccafusca
Con Salvatore Buccafusca, Fulvia Lorenzetti, Gaetano Carbone
Adattamento e regia di Francesco Sala
Assistente alla regia: Giulia Malavasi


Nella nostra storia tutto comincia all'Idroscalo di Ostia nel 1975.Un campo da calcio, una discarica lambita dalla povertà e dal mare. I ragazzi di vita di Pasolini ormai hanno perso l'innocenza e dopo l'assassinio del loro Poeta si specializzano nei furti d'auto, negli svaligiamenti, nelle scommesse clandestine, nelle rapine a mano armata. Volevano tutto, l'indipendenza, ma nella ricerca frenetica del colpo grosso definitivo e della "stecca para", andranno a sbattere più volte, per poi dividersi, odiarsi,riformarsi, prendere strade diverse. Questi banditi alla fine, si presero Roma.

Biglietto intero 12 euro
Biglietto ridotto 9 euro
Tessera semestrale 3 euro

 


20 DICEMBRE
ore 20.30
IL CORAGGIO DELLA LEGALITÀ: PAOLO BORSELLINO
Con Alfonso Canfora, Arcangelo Iannace, Clara Morlino, Angelo Calabria, Cosimo Rega
Adattamento scenico e regia di Antonio Turco e Cosimo Rega
Musicisti: Paolo Petrilli (fisarmonica), Gianfranco Santucci (voce e tammorra), Antonio Turco (chitarra), Roberto Turco (basso e chitarra), Lucio Turco (batteria)


“Giovanni Falcone e Paolo Borsellino si identificano con la scelta di due personaggi di non indietreggiare di fronte alla “certezza della morte”.
A Palermo, il giudice Borsellino, dopo la morte del suo fraterno amico e collega Giovanni Falcone, non rinuncia a proseguire nell’opera di indagine contro i corleonesi, esponendosi ad un attentato che arriverà puntuale, che si rivelerà mortale per questo coraggioso Magistrato e per gli uomini della sua scorta nella strage di via D’Amelio.
Lo spettacolo rende omaggio a due figure che hanno saputo interpretare sino alla fine il ruolo di “servitori dello Stato” con una dignità e con una “onestà di principi” fuori dal comune.
Il riferimento all’“Agenda rossa di Paolo Borsellino”, alle dichiarazioni della famiglia del Magistrato, 25 anni dopo, alle assurde affermazioni del giudice Sagunto e dell’inafferabile “Corvo”, al ruolo violento e sanguinario di Giovanni Brusca costituiscono l’ossatura degli spunti che sono stati utilizzati per costruire questa ennesima testimonianza di “Teatro di denuncia” di cui è significativa esponente la Compagnia Stabile Assai, come noto patrimonio artistico della Presidenza nazionale dell’AICS che, da sempre, ne sostiene le vicende.

Biglietto intero 12 euro
Biglietto ridotto 9 euro
Tessera semestrale 3 euro


27 DICEMBRE- ore 20.30
LA SPIAGGIA
Di Luca De Bei
Regia di Marco Parodi
Con Elena Pau
Una produzione La Fabbrica Illuminata


Un ritratto di donna, dall’infanzia fino alla maturità. Irene si interroga sulla propria vita, alla ricerca di una ragione per la sua solitudine. Una solitudine che affonda le radici nell’infanzia, che vive e cresce in una mancanza sottile e divorante: quella di un padre, un uomo che ha abbandonato la sua famiglia per crearsi una nuova vita, un nuovo nucleo affettivo. Irene affronta la sua esistenza con coraggio e con ironia, ma con dolorosa ostinazione non rinuncia a conoscere la verità, anzi a cercarla senza tregua, a volte disperatamente, avolte solo per potersi dichiarare viva. Continuerà così, attraverso gli anni, consumando gioie e sofferenze,nonostante le disillusioni, sapendo accettare il tempo che lascia i suoi segni, e combattendo con la propria volontà che a tratti si perde… La spiaggia è il luogo metaforico e fisico di questa ricerca. E’ il teatro degli incontri con il padre perduto e, forse, un giorno ritrovato. E’ per Irene, il luogo dei suoi giochi di bambina, dei sogni di adolescente, delle esperienze della maturità. In questa immensa distesa di sabbia, sotto un cielo fatto di azzurro, di nuvole,di gabbiani, davanti al mare infinito, il dolore sembra placarsi un po’ la coscienza anestetizzarsi, e la verità, che affiora lentamente, farsi addirittura più accettabile.


Biglietto intero 12 euro
Biglietto ridotto 9 euro
Tessera semestrale 3 euro

 


SPECIALE CAPODANNO

DAL 28 AL 31 DICEMBRE
20.30
MAD WORLD
Un musical di Tommaso Capolicchio
Regia di Christian Angeli e Tommaso Capolicchio
Con Simone Farinon, Alessandro Giuggioli, Mariavittoria Cozzella, Francesco Polizzi, Luca Attadia,Emma Gordon
Direzione musicale di Barbara Eramo

Milano, 1980, un anno cerniera, di passaggio. Sia politicamente che musicalmente. Claudio è un ragazzo pieno di speranze, non quelle di un mondo nuovo ma di un mondo che assomigli a lui: ballare, scopare, fare soldi. Questa la sua filosofia. Quando capisce che una radio libera sta chiudendo e che il suo proprietario, Giamba, è intenzionato a venderla, non ci pensa due volte e lo convince a rilanciare. Attraverso questa emittente si "prenderanno" tutta la città. Se Giamba è un cinico velleitario ferito dalla morte del fratello tossico, Claudio è esattamente la proiezione "vitale" di quel fratello. Il sodalizio si compie e a partire da questo verranno inseriti altri tasselli per creare una radio vincente: Kelly una vitale disc jockey londinese, Diego un chitarrista dark, Chantal una bellissima cantante. Ma come in tutte le storie c'è un nemico. Si chiama Frankie e possiede la radio più importante della città. Quasi impossibile sconfiggerlo ma non del tutto scalfire il suo potere, le sue certezze. E così i ragazzi arriveranno quasi alle porte del paradiso, ma ci arriveranno alla fine di un percorso di iniziazione che passa attraverso la paura di diventare, come la loro radio, veramente adulti.

 

Biglietto intero 12 euro

Biglietto ridotto 9 euro

Tessera semestrale 3 euro

Serata Capodanno

Biglietto intero 25 euro

Biglietto ridotto 22 euro

Tessera semestrale 3 euro

Post spettacolo 10€ + tessera

 


DAL 4 AL 5 GENNAIO

ore 20.30
MANGIA!
(Premio miglior attrice al concorso Corti Teatrali "Autori nel cassetto, attori sul comò"del Teatro Lo Spazio 2018)
Di e con Anna Piscopo

Mangia! è il confuso e tragicomico stream of consciousness di una giovane italiana allo sbando che sogna di affrancarsi dall’emarginazione che vive nella provincia in cui è nata trovando un lavoro nella Capitale.
Un flusso di coscienza a tratti cabarettistico, a tratti drammatico, in cui più personaggi s’intrecciano nel corpo e nella voce di una sola performer per raccontare la storia di una ragazza che vorrebbe sbarazzarsi per sempre del ruolo da emarginata che vive nel mondo provinciale, gretto e bigotto in cui è nata. Parte per Roma alla ricerca confusa di un lavoro o di un uomo che possa sistemarla, ma è travolta da un mondo troppo feroce per non divorarla.I condizionamenti familiari, quelli culturali e l’esperienza diretta della crisi economica del suo Paese, la gonfiano di rabbia, aspettative disattese e ansie, tanto da non riuscire mai veramente a respirare, mai a vivere da protagonista.Per liberarsi dalle voci che la infestano, dalla solitudine e dall’emarginazione dovrà divorare tutti i personaggi che hanno popolato la sua infanzia e la sua giovinezza, come pietanze ingurgitate nella furia della bulimia e del bisogno incontrollato di affetti, figure di riferimento e approvazione. Mangia! usa il cibo come metafora di violenza e sfruttamento, ma lo fa attraverso la commedia, con un registro sempre brillante.

Biglietto intero 12 euro

Biglietto ridotto 9 euro
Tessera semestrale 3 euro

 

Sottocategorie