DAL 20  AL 26 MARZO
dal lunedì al sabato ore 20.30
domenica ore 17.00
IL BAMBINO SOGNA
di Hanoch Levin
traduzione e regia Claudia Della Seta
Colonna Sonora originale (dalla regia originale di Levin ) Poldy Shatzman
con Afrodita Compagnia
Mohammad Alimalouf, Daniela Giovanetti, Claudia Della Seta,Antonio Fassini , Federica Flavoni, Maurizia Grossi,Mario Migliucci, Adriano Saleri, Stefano Viali


È bianco il lenzuolo che copre i sogni, le colpe, le false speranze.È bianco il lenzuolo che protegge il sonno dei bambini. Il testo, tradotto e diretto  da Claudia Della Seta, appartiene ad un teatro dell’assurdo e visionario che affonda però le radici in un epoca storica circoscritta ma tragicamente ripercorsa nella contemporaneità.
Nel respiro ritmico del sonno di un bambino pare sia custodito il tempo massimo delle felicità.Cosa accade se questa felicità, così gelosamente difesa da un padre ed una madre, e' costretta a cedere il passo alla crudeltà della vita?Il testo di Hanoch Levin racconta la lotta di una famiglia o forse ancor di più, la lotta di un’umanità fragile al punto di invidiare la delicatezza dell’infanzia.
La forte ed intensa interpretazione di Mohammad Alimalouf, Ilenia Cipollari, Claudia Della Seta,Federica Flavoni, Maurizia Grossi, Azizallah Haidari, Mario Migliucci, Adriano Saleri e Stefano Viali, mette in luce però, oltre agli orrori della guerra, l’orrore strisciante della vita che teme la vita stessa.L’intima paura espressa dai toni, a volte grotteschi, della recitazione e delle letture proposte, costringe lo spettatore a confrontarsi con l’odiosa verità dell’invidia verso chi un futuro lo deve ancora vivere a dispetto del mondo.
Bambini come fate a dormire così? Interrogativo che risuona come una cantilena amara che ricerca la purezza di un tempo nel quale era sufficiente rifugiarsi nei sogni per ricostruite la realtà.La colonna originale ( dalla regia di Levin ) di Poldy Shatzman , rende ancor più efficace lo spettacolo che scorre veloce nonostante l’intensità e la durezza dei testi e degli episodi raccontati.I bambini sono il nostro ricamo interiore, ci ricorda questo testo di una bellezza crudele quanto ipnotica.Avere cura di questa trama significa aver cura dell’intera vita.

Biglietto intero 12 euro

Biglietto ridotto 9 euro

Tessera semestrale 3 euro


7 MARZO

ore 20.30

DIMENTICANDO L'IMPERDONABILE
Scritto da
Ulrike Pusch
Tratto da una storia vera
Adattamento Teatrale e Regia
Antonella Granata
Movimenti coreografici
Manuel Paruccini
Musica e video
Piero Pizzul

Con
Francesco Sciacca, Manuel Paruccini, Paola Bellisari, Luca di Nicolantonio, Karen Fantasia, Stefania Biffani,Antonella Rebecchi, Viola Centi,Francesco Ciani, Kamila Bigos, Giulia Ceccarelli
e Martina Paruccini, Emma Bianchi e Annarita Chierici

I ricordi di una donna tedesca sopravvissuta in un campo di concentramento in Germania. 
Dalla sua storia è nato il personaggio di Louise. Una giovane sostenitrice dell’antinazismo.          Si unisce all’associazione dei rivoluzionari artisti della Germania, un gruppo di persone il cui scopo era quello di usare l’arte come arma di rivoluzione. Denunciata e deportata insieme al marito.
L’incontro nel lager di personaggi che lei immortalerà nei suoi disegni. 
Un Commissario della Gestapo amante dell’arte che si lascia affascinare dal talento di Louise.
Nel Dicembre 1933 Louise viene graziata e liberata insieme ad altri prigionieri tedeschi.
I suoi disegni fatti durante la prigionia sono ancora intatti e saranno la cornice della piecè e la testimonianza di una pagina di storia, che anche se molto lontana non si dimenticherà mai.

Biglietto intero 12 euro

Biglietto ridotto 9 euro

Tessera semestrale 3 euro

 

 

 


DAL 2 AL 7 MAGGIO
Dal martedì al sabato ore 20.30
domenica ore 17.00
AIACE
di Ghiannis Ritsos
traduzione di Nicola Crocetti
regia
Graziano Piazza
Assistente alla regia

Ester Tatangelo
con
Viola Graziosi
Graziano Piazza

Scenografia musicale
Arturo Annechino
Costumi
Valentina Territo
Registrazioni e mix
David Benella


"In ogni pozzo e dentro di noi c'è una bella donna annegata, una donna annegata che non vuol morire, e non so neppure cosa significhi" - Aiace


Una donna, forse una proiezione, un miraggio? Un uomo, Aiace, evocato attraverso la voce di lei. Ripercorrono insieme la storia dell'eroe, dai fasti delle vittorie fino al grottesco tragico epilogo, nella domanda di un'assenza, nello sguardo lontano di un incomprensibile suicidio. Pian piano la donna riveste i panni dell'eroe attraverso le sue parole e le sue folli azioni, fino ad assumerne quasi le sembianze. Non più moglie e madre e amante muta e impotente, ma eroina dei nostri giorni.

Biglietto intero 12 euro
Biglietto ridotto 9 euro
Tessera semestrale 3 euro

 


DAL 9 AL 14 MAGGIO
Dal martedì al sabato ore 20.30
domenica ore 17.00

DISINCANTATE!
Libretto, musica e parole di
DENNIS T. GIACINO
Adattamento e Regia
MATTEO BORGHI

Liriche italiane di NINO PRATTICO’

Pensi che la vita da principessa delle fiabe sia meravigliosa come hai sempre visto nei film? Beh, Biancaneve, Cenerentola, la Bella Addormentata e le altre Principesse più famose di sempre sono pronte per cambiare le regole e riscrivere le loro storie!

DISINCANTATE! è la nuova esilarante commedia musicale che arriva finalmente in Italia dopo i successi di pubblico e critica negli Stati Uniti, in Repubblica Domenicana e nel Regno Unito.

Cenerentola, La Bella Addormentata, La sirenetta, Mulan, Rapunzel, Pocahontas e molte altre, capitanante da una scoppiettante Biancaneve, in un varietà irriverente, eccentrico e fuori dal comune, vi mostreranno i pro e i contro della vita da “principessa”, sfatando il mito della ragazza succube e indifesa, creando invece quello della donna capace di prendere le redini della situazione, forte e stronza al punto giusto!


Biglietto intero 12 euro
Biglietto ridotto 10 euro
Tessera semestrale 3 euro


DAL 27 AL 30 APRILE
Dal martedì al sabato ore 20.30
domenica ore 17.00
TeatroSenzaTempo Produzione Spettacoli Teatrali
presenta
G8 SOTTO L'IRA DEL SOLE
Da un'idea di
Alexandro Sabetti
Testo
Mary Ferrara e Alexandro Sabetti Regia
Pietro De Silva
con
Daniela Anzellini, Serena Piraine, Matteo Maria Dragoni, Alice Adorni, Virginia Menendez
con l'amichevole partecipazione di Antonella Petrone e Alberto Albertino
e con la partecipazione straordinaria di
Gabriele Carbotti

Il Summit di Genova, atteso per riunire capi di stato e di governo delle maggiori democrazie industriali, si è trasformato in un caso storico di violenza tale da far intervenire, con una sentenza e dopo 14 anni, la Corte di Strasburgo per dare finalmente giustizia a chi, per anni, ha continuato a denunciare quanto accaduto in Piazza Alimonda, nella scuola Diaz, nel carcere di Bolzaneto. ‘G8 – sotto l’ira del sole’ raccoglie storie, reali o romanzate, di chi c’è stato, di chi ha subito, di chi avrebbe voluto esserci. Tanti occhi e tante voci cucite da un filo drammaturgico affinché il teatro contribuisca a non dimenticare.


Biglietto intero 12 euro
Biglietto ridotto 9 euro
Tessera semestrale 3 euro

Sottocategorie