IL 20 MARZO 2014

 

Love Date

 

di Luca Zilovich

con Luca Zilovich e Francesca Pasino

regia Gianluca Ghno'

 

 

Ad andare in scena sono i disastrosi primi appuntamenti di gente che si è conosciuta in chat. Su ogni coppia, però, si proietta l'ombra dell'enigmatico Theo, che con la sua non presenza ossessiona i personaggi, quasi fosse lui la causa della loro incapacità di parlarsi e conoscersi. Si delinea così un ironico dipinto di un mondo fatto di individui che non riescono a comprendersi, che si fanno scudo di ossessioni e paure rinunciando a vivere nella realtà, preferendo il tranquillo anonimato di un mondo virtuale, in cui i rapporti possono essere recisi con la velocità di un click del mouse, ad una realtà fatta di rapporti impegnativi e duraturi.

 

 

Biglietto intero 10 euro

Biglietto ridotto 7 euro


DAL 25 FEBBRAIO AL 9 MARZO 2014

 dal martedì al sabato ore 20.45

domenica ore 17.00

 

In Bianco

Regia di Marzia Turcato

Con Maria Bighinati, Rosalba Battaglia, Chiara Ricci

 

 

In scena tre donne, amiche da una vita, ognuna con la propria storia da raccontare e da nascondere. Strette da un legame profondo, fatto di confidenze, botulino, sms e consigli, condividono gli ostacoli e i successi che la vita regala.

L’amicizia tra donne è tanto profonda quanto frivola. E’ ruvida e piena. Sottile ed elastica. Ma soprattutto è autentica. Dire la verità è la regola da rispettare sempre e comunque. Gli errori si commettono, e si perdonano purché se ne parli. Sveva, Gabriella e Flavia si feriscono, perché si amano. E in questo modo crescono: come persone e come amiche.

Ribaltano e discutono le regole di un gioco che innesca dinamiche intrise di gelosia, amore, potere e ironia.

Chi è la femmina alfa? Chi, invece, la gregaria? Chi l’amica cuscinetto che assorbe e rilancia?

Un dialogo tutto al femminile scritto su misura per tre coraggiose interpreti: CHIARA RICCI, ROSALBA BATTAGLIA, MARIA BIGHINATI

 


 

 

 

Biglietto intero 15 euro

Biglietto ridotto 12 euro


21, 22 E 23 MARZO 2014

 Venerdì e Sabato ore 20.45

Domenica ore 17.00

 

Tre terrieri

 

Scritto, diretto e interpretato da Angelo Sateriale, Fulvio Maura, Roberto Di Marco

 Primi classificati al concorso "Autori nel cassetto, attori sul comò" 2012/2013

 

Angelo Sateriale, Fulvio Maura e Roberto Di Marco sono i protagonisti di questo brillante spettacolo, scritto e diretto dai tre, versione integrale dell’omonimo corto vincitore del concorso "Autori nel cassetto, attori sul comò 2013" e versione teatrale della serie web “Tre Terrieri – la politica terra terra” on-line dal 21 ottobre 2013: www.youtube.com/user/TreTerrieri.
La storia si muove intorno alle gesta di tre fratelli che, avendo vissuto vite parallele attraverso esperienze diverse, si ritrovano, dopo la morte dei genitori, a gestire per la prima volta insieme la fattoria di famiglia. Da qui litigi, fraintendimenti, trame oscure, risate e prese in giro si alternano in un testo serrato e pungente.
La suggestione che plasma e attraversa l’intero spettacolo è ispirata alla stessa suggestione che utilizza George Orwell ne “La Fattoria degli animali”. Il testo, facendo propria l’orwelliana metafora della fattoria come microcosmo che rappresenta il macrocosmo della società, vuole  trasporre in scena l’attuale situazione politica italiana, disperata, grottesca e surreale proprio come lo spettacolo.
Il tutto viene raccontato attraverso un dialetto inventato, nuovo, unico, ispirato alle sonorità del meridione, che nella bocca del più colto dei tre fratelli si fonde insieme ad un latino maccheronico e divertente. Un dialetto che se pur distante da quello parlato dal popolo riesce a coglierne l’essenza. Esattamente come fa la politica oggi: solo apparentemente distante dall’uomo della strada, ma in realtà intimamente vicina ai valori di tanti, troppi italiani.


TRE TERRIERI : uno sguardo diverso e allegorico sulla stretta attualità!

Guardate il trailer


 

Biglietto intero 10 euro

Biglietto ridotto 7 euro


DAL 3 AL 12 GENNAIO 2014

Dal lunedì al sabato ore 20.45

Domenica ore 17.00

 

Il segreto della vita

Di Alberto Bassetti

Regia di Alberto Bassetti e Francesco Verdinelli

Con Olivia Cordsen e Pierpaolo de Mejo 

 

L'arrivo di una coppia di sposi nella stanza da letto riserverà molte sorprese, scandite da un dialogo surreale e brillante che disvela a mano a mano ossessioni, paure, intimità dell'uno e dell'altra. L'azione si svolge infatti quasi interamente su un materasso, tra sogni di una Lei troppo ingenua, ed un Lui cinicamente calcolatore.
Nel 1989 fu il testo di esordio dell'Autore che dopo 25 anni intende riproporlo con una coppia di attori molto affiatata (Pierpaolo De Mejo ha già fornito ottime prove anche qui allo Spazio, la prima volta come interprete di un toccante Jim Morrison) curandone la regia assieme a Francesco Verdinelli, autore anche delle musiche. Al suo primo apparire il lavoro fu notato e molto apprezzato da critici come Aggeo Savioli, Paolo Petroni, e Giorgio Prosperi che gli dedicò due articoli, riprendendo il tema a pochi giorni dall'uscita della sua stessa critica.

 

Biglietto intero 13 euro

Biglietto ridotto 10 euro

 


DAL 27 AL 30 DICEMBRE 2013

 Venerdì, sabato e lunedì ore 20.45

Domenica ore 17.00

 

...e il naufragar m'è dolce in questo mare

dai "Canti" di Giacomo Leopardi

con Paolo Graziosi, Elisabetta Arosio
Colonna musicale è eseguita al pianoforte dal M° Alessandro Petrolati

 

Della significativa produzione poetica di Leopardi, composta tra il 1816 e il 1837, tra i diciotto e i trentanove anni, Graziosi darà voce e suono ad alcune poesie e lettere che propongono i rapporti dell'Autore in due particolari fasi della sua esistenza: "Lasciamoci andare a questa musica - dichiara Graziosi -riascoltiamo,come fosse la prima volta, quest’altissima parola nata nella pace di Recanati e che sprofonda nella tumultuosa e affascinante Napoli del 1830 dove il Poeta ha scelto di morire. Forse potremmo incominciare a intravederne il profondissimo mistero".

Con voce "piana" e rispetto della filologia, della punteggiatura dell'io interiore, Graziosi ripercorre la poesia del grande poeta di Recanati, mentre la Arosio rilegge l'ultima corrispondenza tra Giacomo e i suoi cari. Molto suggestivo e affascinante l'accompagnamento di Alessandro Petrolati che da anni sta facendo una sua ricerca nel campo della musica elettronica e che ha proposto anche un omaggio al compositore cagliese Fernando Mencherini. Sullo sfondo le immagini suggestive di Massimo Puliani, metaforicamente evanescenti e riflesse di una giostra notturna e di un autoscontro inanimato in una ripresa onirica da un auto in movimento, a segnare la contemporaneità delle tematiche di Leopardi.

 

 

Biglietto intero 12 euro

Biglietto ridotto 7 euro