17 SETTEMBRE

ore 21.00

GASPàR IN CONCERTO

Frenk Pastore Tastiera

Mario Carta Basso

Valter Roncucci Batteria

Alessandra Sterpa Organetto

Luigi Mastrangelo Sax

Cristiana Berra Cori

Tiziana Biscontini Cori

Elisa Jeauntillet Capogrossi Luci

Cosiddette canzoni, ma più che altro canti poetici, liriche filosofiche, accenni oracolari, enigmi, inni.       Un tuffo nell'espressione musicale di Esper Russo.

 

 Biglietto 7 euro

Tessera semestrale 3 euro


20 MARZO

ore 20.45

SOCIAL COMEDY CLUB

– season 5 –

 

Stand up Comedy, StreetArt, Clownerie, Puppet, Monologhi, Poesia, Letteratura e molto ancora!

con Daniele Fabbri, Velia Lalli, Daniele Parisi, Giulia Vanni, Chiara Becchimanzi, il duo ChenBarbùMalRasé, i Progetto Lodomaccanto, il Nano Egidio, Cecilia d’Amico e Gigia Mazzucato.

Torna a Roma per il quinto anno consecutivo il Social Comedy Club: il moderno format di varietà delle “arti performative votate alla comicità”, uno show all’insegna dell’intrattenimento in ogni possibile declinazione.

Un team di 14 artisti per intrattenere con l’arte della risata e tutti i suoi linguaggi (Stand up Comedy, StreetArt, Clownerie, Puppet, Monologhi, Poesia, Letteratura e chi più ne ha più ne metta) in grado di contaminarsi e giocare, cimentandosi nella sfida più difficile che ci sia: far ridere e divertire in maniera diversa e sorprendente…cosa a cui la televisione ha da tempo disabituato il pubblico italiano.

La quarta domenica del mese, a partire dal 29 Novembre, il Teatro Lo Spazio di Roma si trasformerà in un inedito Comedy Club in stile britannico, con tanto di bar e tavolini, in cui a salire sul palco saranno ogni sera 8 degli artisti della squadra Social Comedy – scoppiettante carovana di teatranti comici – per un’ora e mezza di spettacolo pieno di tutte le risate: quelle intelligenti e quelle stupide, quelle parlate e quelle mute, sarcastiche e ingenue, politicamente scorrette ma anche corrette e spoliticate.

Il tutto guidato dal “capocomico” Daniele Fabbri, attore, scrittore, regista e autore radio-televisivo

 

 

Biglietto 5.00 euro

Tessera semestrale 3 euro

 


28 OTTOBRE

ORE 22.30

ZACH ASHTON 

PERFORMS FOR AMATRICE

 

 

Dalle 21,00 nella piazzetta antistante il Teatro Lo Spazio sarà posizionato il catering di Alfonso Bucci, proprietario del noto Ristorante Roma di Amatrice, andato distrutto dal terremoto si potrà così degustare con pochi euro l’amatriciana per tutto il tempo dell’evento.

 

L'evento benefico è finalizzato alla raccolta di fondi per le popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto scorso.La raccolta di fondi è a cura di cittadini di Amatrice (Flaminia D’Alessio e Siriana D’Alessio) alla presenza di Massimo Pirozzi, fratello del Sindaco di Amatrice.

 

Il programma:
Dalle 21,00 per tutta la serata degustazione della vera amatriciana a cura di Alfonso Bucci proprietario del noto ristorante Roma di Amatrice .

 

Dalle 22,30 CONCERTO DI ZACH ASHTON, ARTISTA CALIFORNIANO CHE SUONERA', IN OCCASIONE DELLA PUBBLICAZIONE DEL SUO NUOVO ALBUM "PEOPLE & PLACES", GRATUITAMENTE PER LA CAUSA DI AMATRICE.

 

PROIEZIONE DI UN BREVE VIDEO SU AMATRICE PRIMA E DOPO IL TERREMOTO, REALIZZATO DA SIMONE CRISTALLINI (LA7, SKYTG24).

 

SPETTACOLO DI SALTARELLO (BALLO TIPICO DELLA CONCA AMATRICIANA) CON IL MAESTRO ENZO DE CESARIS E INOLTRE

 

MUSICA DJ SET FINO A CHIUSURA DEL TEATRO (PREVISTA PER ORE 3 AM)

 

Nel Teatro saranno posizionati due bussolotti per le offerte libere. A fine serata saranno conteggiate le offerte raccolte alla presenza del fratello del nostro sindaco Sergio, Massimo Pirozzi, che sarà presente per tutta la durata dell’evento.

 

Successivamente sarà fatto un bonifico ed una foto dello stesso che pubblicheremo per far sì che tutti abbiano la certezza che i soldi raccolti andranno al Comune di Amatrice.

 

Nella piazzola di fronte al Teatro Lo Spazio sarà posizionato il catering di Alfonso Bucci, proprietario del noto Ristorante Roma di Amatrice, andato distrutto dal terremoto.

 

Si potrà così degustare con pochi euro l’amatriciana per tutto il tempo dell’evento, a partire dalle 21:30.

 

 

 


11 SETTEMBRE

ore 21.00

LO SHOW-UNA SPECIE DI CIRCO

Regia 

Giorgia Mazzucato

Con
Alessandra Antonelli
Maria Beatrice Alonzi
Andrea Bartolomeo
Paola Campagna
Simone Congedo
Pasquale Guerrera
Silvana Lagrotta
Cristiano Marazzi
Francesca Mareggiato
Giorgia Mazzucato
Maria Teresa Robusto
Andrea Vannini
Mauro Vottari

Lo spettacolo di Improvvisazione Teatrale dove vedrete domatori, attrazioni, acrobati, funamboli e tutte le più assurde figure del Circo, sfidarsi a colpi di Numeri di Improvvisazione.

Biglietto intero 10 euro

Biglietto ridotto 8 euro

Tessera semestrale 3 euro

 


 15 MAGGIO

ore: 21.00

UN FULMINE A CIEL SERENO

 Di Paolo Macedonio e Alberto Lo Porto

Con Paolo Macedonio

Regia di Gaetano AronicaPaolo Macedonio racconta la sua vita. Detta così può sembrare un’assurdità. Ma è esattamente quanto accade in questo strano spettacolo. Allora, si dirà, Paolo Macedonio ha avuto una vita rocambolesca, ha lottato con i ribelli in Chapas, ha spacciato crack in locali equivoci del Bronx, ha fatto, insomma, qualcosa di straordinario che valga la pena raccontare. No. Paolo Macedonio è un ragazzo agrigentino che voleva fare l’attore. Anzi, nemmeno quello. È un ragazzo agrigentino e basta. Ha un padre ansioso e medico che lo aspetta sveglio tutte le notti, una nonna che lo adora, amici sufficientemente “coglioni” e nullafacenti da rendergli la vita allegra. E perde il suo tempo a girare in macchina a chiacchierare fino alle sei del mattino. Finché un giorno qualcuno gli fa scoprire di avere un talento e lo spinge a partire per Roma. Ma “Come un fulmine a ciel sereno” è molto più del racconto (esilarante) di questa vita normale.

Paolo Macedonio ci trascina con sé e “diventa” di volta in volta tutti i personaggi che incrocia nella sua strada, suo padre, sua nonna, sua madre, i quattro amici, Gigi, Punturello, le zie Tota, Fina e Rosa, il maresciallo Pona, Michele Guardì, Massimo Giletti, nonché i miti della sua infanzia, Rambo, Al Pacino, Joe Pesci, che interagiscono con il “vero” Macedonio come se fossero tutti sul palco. Si fanno nomi e cognomi, si racconta di quando si è avuta la malsana idea di prendere l’ecstasy in una discoteca in Umbria , tutto talmente vero che lo spettacolo non è mai uguale a sé stesso, perché l’attore di sera in sera divaga, aggiunge aneddoti, apre parentesi, fa vivere altri personaggi parlando al pubblico come a un vecchio amico. Il tutto condito da una naturale leggerezza che, oltre alla verve comica e all’abilità mimetica, è forse il vero talento di Macedonio. La vita è quello che ti succede mentre sei impegnato in altri progetti, diceva John Lennon. Questo spettacolo dimostra che aveva perfettamente ragione.

 

 

Biglietto intero 12 euro

Biglietto ridotto 10 euro

Tessera semestrale 3 euro